dichiarazione d'artista Giuliano Cingoli

Inseguo istanti non descritti necessariamente da panorami mozzafiato, ma forme, proporzioni e ombre che vanno al di là dell’immagine stessa.

Il massimo del rigore nella composizione fotografica per replicare l’equilibrio instabile di una sensazione.

 

 

“Quando lo scrittore (o l’artista in genere) dice che ha lavorato
senza pensare alle regole del processo,
vuol solo dire che lavorava senza sapere di conoscere la regola.
Un bambino parla benissimo la lingua materna però non saprebbe scriverne la grammatica.
Ma il grammatico non è il solo che conosce le regole della lingua,
perché queste le conosce benissimo, senza saperlo, anche il bambino:
il grammatico è solo colui che conosce perché e come il bambino conosce la lingua.”

Umberto Eco